Consigli per rendere la casa più protetta

Alcuni accorgimenti per la tua abitazione

La casa, il luogo in cui viviamo e in cui abbiamo più bisogno di sentirci al sicuro rappresenta il porto sicuro in cui ci rifugiamo e in cui viviamo i nostri affetti, condividendo con i nostri cari la quotidianità e perchè no molto probabilmente anche il luogo in cui mettiamo al sicuro le cose che più ci stanno a cuore. Nell'immaginario di tutti è un luogo da non violare e se purtroppo accade ci sentiamo invasi e feriti. Per renderlo più sicuro e meno vulnerabile agli attacchi dei malintenzionati si possono mettere in atto alcuni piccoli accorgimenti.

Conservare documenti personali in una cassaforte

Avere una cassaforte nascosta in cui custodire documenti personali e valori è consigliabile, tenete presente che i primi luoghi controllati dai ladri, in caso di furto, sono gli arredi, i cassetti, gli abiti, l'interno dei vasi, i quadri, i letti ed i tappeti.

Blindare delle aree

Rinforzare alcune aree dell'abitazione per renderle più sicure realizzando delle pareti blindate in alcune camere come safe room e caveaux modulari in cui custodire particolari oggetti di valore o rifugiarsi in attesa dell'arrivo delle Forze dell'ordine.

Porta blindata per l'ingresso

L'ingresso dell'abitazione è uno dei punti più vulnerabili quindi meglio fortificarlo con una porta blindata certificata con spioncino e serratura di sicurezza e con una chiave non facilmente duplicabile. Se possibile, illuminare l'ingresso con punti di luce idonei che consentano di vedere bene chi è alla porta o inserire una telecamera di sicurezza.

Installare dispositivi antifurto

L'abitazione è più sicura se circoscritta da dispositivi di allarme, meglio ancora se collegati con i numeri d'emergenza delle Forze dell'Ordine. Inoltre è consigliabile non informare nessuno degli impianti installati nè della presenza di eventuali casseforti.

Evitare errori comuni

Non nascondere mai le chiavi in vasi, sotto lo zerbino nè in alcun luogo nei pressi della porta di casa; i vicini non sono nemici anzi possono essere d'aiuto nel tenere sotto controllo l'abitazione in vostra assenza; accertarsi di aver riconosciuto la persona alla porta prima di aprire; non lasciate aperti o incustoditi gli accessi neppure per brevissimo tempo.

Fonte

 

Prodotti consigliati in ambito privato

Camere di sicurezza e safe room
Porte blindate certificate
Casseforti da incasso certificate    

Rapine e furti negli esercizi commerciali, i numeri

ISTAT 2017

Dati ISTAT relativi all'anno 2017* rilevano un lieve calo di furti e rapine negli esercizi commerciali contando circa 94.300 contro i circa 100.600 del 2016. La fonte dei dati registrati è rappresentata dal numero di delitti denunciati dalle Forze di Polizia all'autorità giudiziaria. Si può ipotizzare che la diminuizione sia legata in parte all'aumento di informazione e ricerca in materia di sicurezza con una relativa crescita di investimenti per rafforzare la protezione dei punti vendita di determinate aree maggiormente esposte come luxury, moda, ecc. Le porte di sicurezza certificate, casseforti nascoste, caveaux, cash-deposit centralizzati, sistemi di videosorveglianza e impianti di allarme rappresentano i prodotti più ricercati per ostacolare e scoraggiare il più possibile i tentativi di furto rallentando i tempi di azione dei malintenzionati e aumentando le possibilità d'intervento delle Forza di Polizia.

*Dati provvisori. A causa di possibili consolidamenti successivi, i dati riportati potrebbero subire piccole variazioni (dell'ordine di alcune unità) - fonte ISTAT

Fonte ISTAT

 

Prodotti consigliati nel settore retail

Camere di sicurezza
Porte di sicurezza certificate
Cash-deposit certificati 

Lo sapevi che.. furti e rapine in abitazione sono in calo?!

I dati ISTAT parlano chiaro

Dati ISTAT relativi all'anno 2017* dimostrano che il numero di furti e rapine in ambito privato sono in calo difatti ammontano a circa 198.000 a fronte dei circa 216.000 del 2016. La fonte dei dati registrati è rappresentata dal numero di delitti denunciati dalle Forze di Polizia all'autorità giudiziaria. Senza dubbio si può ipotizzare che la decrescita sia legata all'aumento di informazione in materia di sicurezza con conseguente crescita di investimenti per rafforzare la protezione delle proprie abitazioni come porte blindate certificate, casseforti nascoste, caveaux, sistemi di videosorveglianza e impianti di allarme in modo da ostacolare e scoraggiare il più possibile i tentativi di furto rallentando i tempi di azione dei malintenzionati e aumentando le possibilità d'intervento delle Forza di Polizia.

*Dati provvisori. A causa di possibili consolidamenti successivi, i dati riportati potrebbero subire piccole variazioni (dell'ordine di alcune unità) - fonte ISTAT

Fonte ISTAT

 

Prodotti consigliati in ambito privato

Camere di sicurezza e safe room
Porte blindate certificate
Casseforti da incasso certificate    

Sistemi intelligenti per la gestione e il controllo delle chiavi

Chi ha preso le chiavi e quando?

La gestione delle chiavi all'interno di hotel, aziende, uffici pubblici e attività commerciali non è un aspetto da sottovalutare in quanto intorno al management e al controllo delle chiavi ruotano diverse problematiche come ad esempio chi ha preso le chiavi, quando, non era autorizzato a prenderle e perchè le ha prelevate, le chiavi sono state smarrite oppure ritrovate da un impiegato non autorizzato o da un membro esterno allo staff o ancora sono state prelevate e non restituite e quindi non si è a conoscenza di chi ne è in possesso. La soluzione è avere un sistema di controllo delle chiavi e dei valori che ci indichi in ogni momento in cui lo desideriamo la tracciabilità e la posizione delle chiavi. I sistemi intelligenti Loxtop per la custodia e la gestione di chiavi e valori ti consentiranno di sapere sempre dove si trovano le chiavi e chi le sta usando, potrai pertanto gestirle definendo anche i limiti di accesso ad una determinata chiave. Ogni evento sarà memorizzato e consultabile. Ogni armadio può gestire fino a 400 chiavi ed inoltre i vari armadi possono essere connessi tra di loro in modalità modulare rendendo il numero di chiavi da custodire illimitato e controllato in tempo reale da un interfaccia web (remoto).

Vantaggi

Accessi completamente monitorabili
Riduce costi di gestione
Garantisce una sicurezza più elevata    
Le posizioni in cui sono depositate le chiavi sono illuminate per cui sono molto semplici da trovare
Report memorizzati
Accesso semplice tramite pin inserito su touch-screen o con card reader
Migliora l'efficienza
Le chiavi possono essere prelevate solo dagli utenti autorizzati    
Software compatibile con diverse tecnologie
Monitoraggio in tempo reale degli oggetti custoditi
Il sistema segnala quali chiavi sono presenti e quali mancano
Funzione apertura d'emergenza
 

Maggiori info

Adeguamento GDPR Privacy, info e prodotti

Il Regolamento Europeo

Il Regolamento 679/2016 per la tutela della privacy delle persone fisiche elaborato ed emanato dal Parlamento Europeo e dal Consiglio impone a tutte le aziende, stabilimenti e imprese intese come attività commerciali l'adeguamento nonchè l'adozione di procedure precise per l'acquisizione e la conservazione dei dati personali, ad accezione di determinati settori per la difesa e la sicurezza Nazionale come ad esempio le Forze di Polizia.
Il nuovo regolamento impone la nomina di determinate figure all'interno dell'azienda come ad esempio il titolare ed il responsabile del trattamento che dovranno osservare particolari obblighi relativamente alla sicurezza dei dati personali nella fattispecie in riferimento all'articolo 32 dovranno mettere in atto misure tecniche ed organizzative adeguate per garantire un livello di sicurezza adeguato al rischio che comprendono ad esempio la capacità di assicurare su base permanente la riservatezza, l'integrità, la disponibilità e la resilienza dei sistemi e dei servizi del trattamento (punto b) oppure la capacità di ripristinare tempestivamente la disponibilità e l'accesso dei dati personali in caso di incidente fisicoo tecnico (punto c); nel valutare l'adeguato livello di sicurezza si deve tener conto dei rischi presentati dal trattamento che derivano in special modo dalla distruzione, dalla perdta, dalla modifica, dalla divulgazione non autorizzata o dall'accesso in modo accidentale o illegale, a dati personali trasmessi, conservati o comunque trattati (punto 2).    

Il termine ultimo per l'adeguamento al nuovo GDPR è il 25 Gennaio 2019.                                                                                                                                

Maggiori info

Leggi tutto

×
Facile , Veloce e sicuro!

Chiedi un preventivo dettagliato. Clicca sulla cornetta per chiamare o compila il modulo di contatto.Telefono Casseforti